Il punto del Direttore

 

 

 

Sono molte le aziende che mettono in pratica iniziative o attività ingannevoli con l’obiettivo di dare una immagine di sé stessi migliore di quello che realmente è.
Il Greenwashing è a tutti gli effetti la pratica più frequente. Il Green ha il suo fascino e trasmettere una idea connessa al verde è molto attraente. Nella tecnica di vendita le bugie spesso la fanno da padroni, ma nei Bilanci di Sostenibilità accentuare fatti non comprovati dall’esperienza, spesso induce un fascino cui è difficile resistere.

E’ evidente che il gioco non vale la candela quando la cosa si scopre.
E’ tanto più vero quando l’inganno tocca Trasparenza e Reputazione in modo profondo, Allora è davvero difficile risanare una immagine spezzata.
Proprio come le affermazioni ambientali ingannevoli, anche le informazioni sulla Responsabilità Sociale si esprimono con pratiche fuorvianti, azioni che hanno il solo scopo di aumentare l’immagine pubblica.
Ad esempio trattare delle relazioni con i propri dipendenti in modo lontano dalla realtà è una captatio benevolenza tra le più usate.

Il Social Washing è questo.
Una strategia di marketing che diffonde affermazioni ed informazioni prive di valenza e di riscontri misurabili che fa apparire comportamenti etici e sostenibili di attività aziendali che in effetti non ci sono o sono marginali.
C’è spesso, ad esempio, la descrizione di una attenzione al Terzo Mondo, ai prodotti acquistati in alcuni paesi lontani (Asiatici e/o Africani) in cui vengono descritti atteggiamenti, relazioni sociali con i nativi, attività sociali che piacciono, ma il cui peso in effetti è solo marginale. Non si conosce esattamente né il contesto né vi sono dati che corroborano l’iniziativa.

Anche l’attenzione sulla “PARITA’ DI GENERE” può essere una opzione di facciata se non viene documentato come in effetti le donne sono aiutate attraverso misure che permettono l’adozione di specifici KPI (Key Perfomance Indicator) inerenti le attività virtuose nelle Organizzazioni.

La Parità di Genere e la certificazione che le aziende possono ottenere – ecco la via più chiara di chi davvero è interessato ad un cambiamento e ad uno sviluppo – tende ad offrire vantaggi significativi anche alle imprese, tra cui la premialità nell’ottenimento di finanziamenti pubblici, vantaggi fiscali, punteggi aggiuntivi nelle gare d’appalto, reputazione aziendale.
Se questi sono punti di qualità a favore delle aziende in questa sede non citiamo i vantaggi che potrebbero ricadere dalla certificazione per le donne.
La cosa potrà essere approfondita maggiormente su CSROGGI attraverso un servizio giornalistico dedicato, speriamo presto!

La certificazione della parità di genere è stata introdotta con legge 162/2021 ed è inclusa nella Missione V del PNRR “inclusione sociale”.Per valutare la parità di genere di una organizzazione è necessario attenersi alle indicazioni fornite dal D.P.C.M. 152/2022 e dalla prassi UNI/pdr 125/2022.

Il Social Washing e l’approccio etico riguarda anche la relazione con il Terzo Settore e con situazioni di emergenze che vivono le persone.

La donazione ad una realtà del volontariato come può essere valutata, o meglio misurata, in concretezza? Ci deve essere una relazione tra Bilancio Aziendale e ammontare della somma erogata? Vi sono organizzazioni che operano donazioni in più direzioni – e la cosa è davvero importante – ma riteniamo ancora più interessante la relazione che si accende tra donatore e beneficiario.
Chi fa Donations qualifica maggiormente i passi che portano ad una conoscenza sempre più approfondita del rapporto con il beneficiario: se ne ricava utilità, sia nelle relazioni interne, sia nei vantaggi, che tali passaggi generano e che la comunicazione può accreditare i servizi che sono stati generati.

Come si combatte il Social Washing? Con il Fundraiser, per esempio, ovvero un professionista capace di individuare, formare, presentare e gestire un piano specifico che eroghi fondi in modo trasparente, con una comunicazione efficace trasparente, chiara verso i consumatori.

 

Bruno Calchera
Direttore Responsabile CSROGGI

 

 

Share This