28 settembre 2022 – Purina, azienda leader in Europa nella cura degli animali da compagnia, ha presentato sei nuovi impegni, dedicati a migliorare la vita e il benessere dei pet, delle persone e la salute del nostro pianeta. Purina riconosce la necessità di adottare misure più ambiziose e d’impatto per rispondere alle attuali sfide sociali e ambientali.

I 6 impegni sono stati sviluppati per garantire che l’azienda operi all’interno dei “confini del pianeta” (Planetary Boundries) entro cui l’umanità può continuare a svilupparsi e prosperare per le generazioni a venire: sono stati infatti concepiti per affrontare le aree chiave dell’impatto sociale delineate negli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite entro il 2030. Questo processo ha permesso a Purina di definire i nuovi impegni e di fissare i propri obiettivi chiave.

I nuovi commitment si basano sulla volontà di Purina di fornire un’alimentazione di alta qualità per i pet, affrontando e contribuendo al contempo a questioni sociali e ambientali più ampie. Tra questi, il miglioramento della salute delle persone in situazioni di vulnerabilità facendo leva sul potente legame uomo-pet e l’accelerazione della transizione verso sistemi alimentari rigenerativi.

Purina lavorerà anche per aiutare a far progredire la rigenerazione del suolo e degli ecosistemi oceanici passando a sistemi circolari riparativi per aiutare a rigenerare sia l’oceano che la terra. Ciò include la riduzione dell’eccesso di azoto e fosforo dall’uso di fertilizzanti, il sostegno a progetti di ripristino di alghe marine per assorbire le emissioni di carbonio e il deflusso chimico, promuovendo una maggiore biodiversità e la deacidificazione degli oceani.

In Italia l’evento internazionale è stato preceduto da una breve conferenza tenuta da Rafael Lopez, Regional Director Italia e Sud Europa di Purina per entrare più nel dettaglio dei progetti sviluppati sul territorio italiano e soffermarsi sulla volontà di Purina di contribuire a un cambiamento positivo nel mondo, partendo dai pet e dalle loro necessità e arrivando all’intero pianeta.

Rafael Lopez ha infatti dichiarato “È un onore per me farmi portavoce degli impegni a cui Purina ha deciso di dedicarsi; il nostro è un impegno profondo e concreto: stiamo vivendo un momento decisivo in cui le azioni di oggi impatteranno inesorabilmente sul futuro, per questo con i nostri nuovi impegni vogliamo accelerare e dare un contributo tangibile per il benessere dei pet, delle persone che li amano e del pianeta su cui abitiamo. Da amante e proprietario di pet conosco bene le necessità dei nostri amici a quattro zampe, e dall’altro sono profondamente consapevole dell’incredibile potere della relazione uomo-pet, in grado di portare comprovati benefici a supporto della salute delle persone, per questo sono ancora più orgoglioso che Purina abbia deciso di impegnarsi fattivamente in questo ambito”.

I NUOVI IMPEGNI DI PURINA: aree di focus e numeri chiave
Gli impegni di Purina sono stati concepiti per garantire che l’azienda continui a fornire alimentazione e cura di alta qualità ai pet, operando al contempo entro i limiti del pianeta e affrontando le principali aree di impatto sociale.

Di seguito la descrizione di ciascun impegno e di come Purina si è prefissata di raggiungerlo:

  1. Innovare l’alimentazione dei pet e gli ingredienti di partenza attraverso pratiche rigenerative
  • Entro il 2024, Purina lancerà 20 nuovi prodotti progettati per migliorare la salute e il benessere dei pet.
  • Entro il 2025, il 20% delle proteine di cereali e verdure proverrà da metodi di agricoltura rigenerativa, per arrivare al 50% entro il 2030.
  • Entro il 2030, Purina utilizzerà solo pesce proveniente da pratiche responsabili.

 

  1. Promuovere l’adozione dei pet facendo leva sulle partnership

Purina ha instaurato partnership in 15 Paesi europei e collabora con 28 partner diversi per promuovere l’adozione degli animali da compagnia e combattere il loro abbandono: un esempio tra tutti è la collaborazione con ENPA in Italia. Purina continuerà a lavorare con questi partner per promuovere le best practice e incrementare i tassi di adozione entro il 2025.

  • Per contribuire ulteriormente all’adozione di animali da compagnia, Purina Europe collaborerà con Dogs Trust Worldwide (DTWW) per fornire alle associazioni animaliste di ogni nazione gli strumenti e le risorse finanziarie necessarie per migliorare il benessere degli animali e favorire processi di adozione in modo più efficace. Questa partnership comprende un programma di formazione per le ONG che fornisce competenze e buone pratiche in materia di benessere e di accoglienza, nonché l’opportunità di richiedere una sovvenzione per sostenere i costi per gli animali in loro custodia, per le loro strutture o per lo sviluppo di competenze pratiche.
  1. Promuovere programmi di possesso responsabile dei pet
  • Entro il 2030, 3.000.000 di persone verranno coinvolte nei nostri programmi.
  • Purina collaborerà con partner esperti nel settore dell’istruzione per realizzare programmi che aiutino i bambini a comprendere meglio il comportamento e la cura degli animali da compagnia in 13 diversi paesi, come accade con la campagna scolastica A Scuola di PetCare in Italia.
  • Purina finanzierà iniziative per aiutare i pet owner ad acquisire competenze fondamentali per condividere la vita con i propri pet, come il Zigzag Puppy Coach, che fornisce un piano di training personalizzato in base alla razza e all’età.
  • Purina ha anche sviluppato uno strumento online per approfondire i comportamenti e i bisogni di ogni razza per garantire che combacino con gli stili di vita dei potenziali proprietari.
  1. Promuovere la salute delle persone attraverso il potere del legame animale-uomo
  • Entro il 2030 Purina si propone di aiutare 1.000.000 di persone in situazioni di vulnerabilità migliorando la loro salute e il loro benessere attraverso il potente legame uomo-pet.
  1. Lavorare per un futuro senza rifiuti
  • L’ambizione di Purina è quella di avere il 100% degli imballaggi riutilizzabili o riciclabili, entro il 2025, con l’obiettivo di ridurre del 30% l’uso della plastica vergine nello stesso periodo.
  • Entro il 2030, nuove soluzioni di ingredienti circolari saranno integrate nel portafoglio prodotti di Purina.
  1. Contribuire alla rigenerazione degli ecosistemi del suolo e degli oceani
  • Ridurre le emissioni di CO2 del 50% nel percorso di Purina verso Net Zero
  • Ridurre l’eccesso di azoto e fosforo dei fertilizzanti nella nostra filiera agricola.
  • Limitare l’uso del suolo e a migliorarne la qualità attraverso pratiche di agricoltura rigenerativa.
  • Contribuire con le nostre azioni a fermare la perdita e l’impoverimento della natura e iniziare a invertire questa tendenza entro il 2030.
  • Affrontare il problema del bycatch (cattura accidentale durante la pesca) con partner globali, ad esempio grazie alla collaborazione con Sustainable Fisheries Partnership (SFP) e collaboreremo e supporteremo Fishery Improvement Projects (FIPs) in relazione alle specie ittiche presenti nei prodotti di Purina.
  • Intervenire con progetti di ripristino di alghe per catturare più carbonio e promuovere la biodiversità.

Purina Italia per raggiungere questi importanti obiettivi ha realizzato dei progetti che si sviluppano a livello locale e che prevedono un coinvolgimento dell’Azienda nei prossimi anni con partner di valore.

 

 

Share This