L’Editoriale

E’ una domanda che in questo periodo gira molto.

Durante i chiari di luna nella preparazione della Legge Finanziaria 2024, e con la scarsità di risorse più volte accennata; in un clima di grande contrapposi­zione delle forze politiche alla ri­cerca del miglior posizionamen­to in vista delle elezioni europee 2024; davanti ai disastri ambien­tali in Italia e nel mondo, molti hanno invocato più pragmatismo nel cammino verso gli obiettivi dell’Agenda 2030.

L’Unione Europea, ad esempio, promuove decisioni non sempre gradite ai governi nazionali, so­prattutto in tema ambientale e nel settore alimentare. In questo periodo infine l’ambientalismo shock di “Ultima Generazione” ha suscitato reazioni dure della popolazione.

La domanda che abbiamo po­sto nel titolo non è astratta.
Lo documenta proprio questo numero di CSRoggi.
La risposta infatti è possibile: la sostenibilità è sostenuta da espe­rienze documentate e misurabili.
I protagonisti sono per lo più aziende che hanno iniziato a cam­minare in modo sempre più deci­so verso lo sviluppo sostenibile.

In questo numero i Protagonisti che danno testimonianza vanno da Acque Bresciane, a E.ON, da Feralpi a Guna, da Andriani a Korian. Accompagnati dai contributi di Marisa Parmigiani, Sergio Vazzoler, Angelo Frigerio e Riccardo Bonacina.

Le esperienze sono la via mae­stra per percepire un incoraggia­mento al cambiamento, alla tran­sizione responsabile, così come molti pareri insistono sulla bontà delle nuove prassi indirizzate da diverse Realtà Aggregate Interna­zionali attente a suggerire i passi migliori per cambiare.

È complesso stabilire una po­litica nazionale di sostenibilità a tutto tondo, pur riconoscendo­ne la bontà ideale (la discussio­ne sul Superbonus lo dimostra) mentre a trainare l’economia del cambiamento sostenibile (econo­mia circolare, energia, tecnologia digitale, territorio e stakeholder, trasformazioni di prodotto e in­novazione, ecc..) sono le aziende e le imprese partecipate che da tempo hanno imboccato questa strada per cui la sostenibilità è mi­surabile e programmata.

di Bruno Calchera
Direttore Responsabile di CSRoggi

(da CSRoggi Magazine – Anno 8 – n.4 – Settembre/Ottobre 2023; pag. 3)

Share This