L’Assemblea di Confindustria Digitale ha eletto alla presidenza Agostino Santoni, che succede a Cesare Aveniagiunto alla fine del suo mandato. Come Vicepresidente vicario è stato eletto Massimo Sarmi, attuale Presidente di Asstel.

Agostino Santoni, vanta una lunga esperienza manageriale nel comparto delle tecnologie e dei servizi digitali avendo ricoperto posizioni di vertice sia in grandi imprese sia nell’ambito delle associazioni categoriali. Nell’accettare la nomina il neoeletto Presidente di Confindustria Digitale per il prossimo biennio ha evidenziato che la sua presidenza “sarà particolarmente focalizzata sull’attuazione dei progetti e delle riforme del PNRR” ha detto Santoni.

“Il Piano è un’occasione unica e irripetibile per recuperare il ritardo d’innovazione accumulato nell’ultimo decennio, che ha minato le capacità competitive e di crescita della nostra economia. Ora è il momento di accelerare: nei prossimi mesi la Federazione sarà fortemente impegnata a supporto dei piani di investimento varati dal Governo, con una grande attenzione a favorire la modernizzazione del Paese in chiave digitale, inclusiva e sostenibile”.

A Confindustria Digitale, federazione del settore Ict all’interno del sistema di Confindustria, aderiscono otto associazioni che rappresentano 250.000 addetti per 75 mld di euro di fatturato: Asstel, associazione della filiera delle Telecomunicazioni; Anitec-Assinform, associazione delle imprese dell’Ict e dell’elettronica di consumo; Aiip, associazione degli Internet Provider; Iab Italia associazione della pubblicità digitale e comunicazione interattiva; Tsp- associazione dei Telematics Service Provider nel settore dell’automotive; Abi Lab, Consorzio di ricerca e innovazione per il mondo bancario; Abie associazione blockchain, imprese enti; Apsp associazione prestatori servizi di pagamento.

“Gli obiettivi del PNRR si devono coniugare con gli obiettivi strategici dell’Ue e in questo quadro sarà essenziale un ruolo più incisivo del nostro Paese nel contribuire a determinare il quadro delle regole del mercato unico digitale” ha proseguito Agostino Santoni “Confindustria Digitale sarà perciò portatrice di stimoli e proposte affinché l’Europa si doti di un modello di regolamentazione che coniughi protezione dei diritti fondamentali dei cittadini, in primis la privacy, a un forte sostegno all’innovazione”.

“Tra le priorità del mandato presidenziale per il prossimo biennio vi sarà anche la proposta di politiche a sostegno dello sviluppo e innovazione dell’ecosistema industriale del settore ICT, con particolare focus sul comparto delle start up e dell’open innovation, dalla cui vitalità dipende il futuro digitale del Paese” ha concluso Santoni.

Agostino Santoni è Vice Presidente di Cisco Sud Europa da novembre 2020. Da fine 2012 a marzo 2021 ha ricoperto il ruolo di Amministratore Delegato di Cisco Italia. Dal 2009 al 2012 è stato Amministratore Delegato di SAP Italia. In precedenza aveva ricoperto ruoli di crescente responsabilità in HP fino all’incarico di Vice Presidente & Enterprise Sales Directory di HP Italia. Dal 2014 al 2017 è stato Presidente di Assinform. E’ attualmente Coordinatore del Gruppo Tecnico per lo Sviluppo dell’Offerta Digitale di Confindustria, membro del Comitato Esecutivo di Fondazione Fiera Milano e dal 2020 è componente del Board dei Trustees di Cisco Foundation.

di Carlo Terzano

(da StarupItalia newsletter)

Share This