È quanto emerge dalle risposte al questionario (quinta edizione) a cui hanno risposto 117 società quotate in Piazza Affari

Ben 81 società su 117 dichiarano di avere una policy ambientale; la maggior parte di queste, una percentuale al di sopra dell’80%, afferma l’impegno a ridurre le emissioni Green House Gas (Ghg) e ad utilizzare energie rinnovabili; il 55% delle società del campione dichiara di porsi degli obiettivi e delle scadenze ambientali ma poi soltanto 15 aziende utilizzano strumenti di analisi e tracciamento delle emissioni come il carbon footprint tracker. È quanto emerge dalla quinta edizione dell’Osservatorio sul tema della sostenibilità tra le piccole e medie imprese italiane condotto dall’ufficio Analisi e Studi del Sole 24 Ore.

Hanno risposto in 117.
Spesso fuori dai radar degli analisti e dei grandi data provider, digiune di vincoli sempre più stringenti riguardo agli impegni (vedi transizione energetica e surriscaldamento globale) e alla comunicazione in ambito Esg, le Pmi italiane che hanno risposto al questionario nel 2021 sono state 117 su 332 (35%).

Per leggere l’articolo di Elisabetta Moscatelli clicca qui

(da Anima per il Sociale newsletter del 20 dicembre 2021)


NOVITÀ

IL SUPPLEMENTO
A CSROGGI MAGAZINE DI OTTOBRE.
Per saperne di più
clicca qui

Share This