Giavera del Montello (TV), 26 novembre 2018Nonno Nanni, l’azienda veneta che ha sede tra le verdi colline del Montello, non riserva attenzioni speciali solo per la produzione di formaggi e pasta fresca. Da diversi anni, infatti, sostiene attivamente le comunità nelle quali opera, attraverso il contributo ad associazioni del territorio o iniziative e interventi a favore della solidarietà e della promozione culturale.

Lo scorso giovedì, 22 novembre, nella sala conferenze dell’azienda, si è tenuto un incontro di formazione sulla salute e sulla prevenzione del tumore al seno in collaborazione con Lilt, la Lega Italiana per la Lotta contro i tumori. L’evento, riservato solo alle dipendenti di Nonno Nanni, è stata l’occasione per approfondire non solo l’argomento, ma anche per conoscere i passi avanti che la medicina è riuscita a fare grazie al supporto di volontari e donatori. L’incontro, curato dal Dottor Alessandro Gava, presidente Lilt della sezione di Treviso e primario della Radioterapia di Treviso, e dal Dottor Christian Rizzetto, chirurgo senologo, ha offerto quindi alle partecipanti l’opportunità di discutere e confrontarsi su un tema purtroppo sempre più attuale. Non sono ovviamente mancati preziosi suggerimenti e consigli da seguire per una corretta prevenzione, diagnosi ed eventuale cura.

Questa non è stata la prima volta che Nonno Nanni ha collaborato con la Lilt: l’azienda è stata infatti più volte sponsor della manifestazione sportiva “Asolando in rosa”, una camminata ludico-motoria non competitiva all’insegna del divertimento e della sensibilizzazione. Parte del ricavato delle camminate è stato poi destinato all’associazione, un gesto solidale che dona però un grande sostegno alla ricerca.

Oltre a Lilt, Nonno Nanni affianca altri progetti ed enti sociali, al fine di poter migliorare e situazioni sfavorevoli o delicate.

Ad esempio, da diversi anni l’azienda di Giavera del Montello finanzia la Fondazione Italiana per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica ed è membro dell’A.F.M.U, un organizzazione no-profit che sostiene le famiglie italiane per la difesa di persone con problemi di udito.

Un riguardo speciale è inoltre riservato nei confronti dei più piccoli: supporta la Fondazione “I Bambini delle Fate”, che si prende cura di ragazzi con disabilità aiutandoli ad inserirsi nel contesto sociale e offrendo sostegno alle loro famiglie o, ancora, collabora con l’associazione di volontariato “Amici della Solidarietà”, che si impegna ad aiutare le comunità locali più indigenti attraverso la donazione e distribuzione dei suoi prodotti.

Infine, da sempre, Nonno Nanni si impegna costantemente a diffondere tra i ragazzi una cultura di alimentazione sana, organizzando periodicamente visite guidate e gratuite direttamente in azienda riservate alle scuole del territorio.

Piccoli gesti solidali che sostengono le persone più bisognose e che confermano, ancora una volta, che Nonno Nanni è davvero il più buono che c’è.

 

 

Share This