La crisi sanitaria ed economica inciderà profondamente sul tessuto di una città come Roma. La direzione da intraprendere però è chiara, ed è quella della sostenibilità. I dati del primo Osservatorio Roma e la Sostenibilità condotto da LifeGate danno fiducia e speranza.

Le città sono in prima linea per costruire un domani migliore

Il coronavirus è una crisi sociale ed economica che ha segnato una linea di rottura, indipendentemente da come si evolveranno gli aspetti sanitari. C’è stato un “prima” e ci sarà un “dopo” che, per forza di cose, riguarderà ognuno di noi, come comunità e come cittadini. La prospettiva di ritornare semplicemente al business as usual, cioè alle logiche che ci hanno accompagnati fino a ieri, va respinta a tutti i costi.

A lanciare con forza questo appello è la task force sulla Covid-19 formata dalla rete di sindaci che fanno parte dell’organizzazione C40. La pandemia, scrivono, “per molti versi è anche un fenomeno urbano, che affonda le sue radici nella distruzione dell’ambiente e nella relazione tra l’umanità e la natura”.

Continua la lettura della ricerca sul sito di LifeGate

Share This