La green economy nelle scuole, per offrire una chiara visione del futuro

In un periodo storico in cui, di fronte a una scelta, sembra di poter avere tutte le informazioni e dalle fonti più variegate per consentirci di assumere la decisione migliore. Ma proprio la quantità incontrollata spesso genera maggior approssimazione e difficoltà. Gli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori sono chiamati a compiere un’importante scelta per la pro­pria vita: cosa fare dopo il diploma (università, mondo del lavoro o altri percorsi formativi). Tale scelta rappresenta un momento estremamente delicato che può condizionare gli anni successivi. I cambiamenti e gli abbandoni universitari sono ancora oggi un numero troppo elevato.

Paolo Giovanni Del Nero, Direttore dell’Associazione Città dei Mestieri di Milano e Lombardia

È in questo contesto che nasce il Progetto Green Jobs, realizzato da Città dei Mestieri di Milano e della Lombardia*, in collaborazione con Greenin’People, finanziato da Fondazione Cari­plo e col sostegno dell’Ufficio Scolastico Regionale.

Rendere sostenibile il sistema socio-economico
L’economia sostenibile rappresenta uno dei più importanti fattori di cambiamento del contesto socio-economico attuale. Rendere il sistema economico sostenibile nel tempo, in grado quindi di perdurare e non degradare le risorse e l’ambiente, rappresenta un’enorme opportunità di sviluppo di lavoro, inteso come la capacità di generare valore per sé e per la collettività. Per questo l’approccio è del tutto trasversale, non solo legato a settori prettamente ambientali ma pervasivo nel concepire ogni prodotto o servizio in chiave  sostenibile. Rifiuti, chimica verde, energie rinnovabili, automotive, efficienza energetica, agroalimentare biologico, web e ict per smart city, turismo sostenibile: l’economia sostenibile riguarda principalmente il come si svolge un’attività piuttosto che il cosa si svolge.

La Green Economy rappresenta una chiara visione di futuro che è in grado di creare nuove opportunità di lavoro, in particolare per i giovani.
Per effettuare una scelta consapevole è necessario conoscere al meglio lo scenario attuale, le prospettive future, e le opportunità che offre il nuovo contesto: il progetto “Green jobs” è volto a rispondere a queste necessità. Orientare, informare, ascoltare.

Un progetto che ha fin qui coinvolto 4.867 alunni
Siamo al terzo anno del progetto, che si concluderà nel prossimo mese di maggio. Nei primi due anni abbiamo avuto l’ade­sione di 25 scuole il primo anno e 27 il secondo, per un totale di 4.867 alunni con la partecipazione di 89 testimonial aziendali. Le attività consistono in un incontro per ogni singola classe, una plenaria per scuola/istituto con la presenza di testimonial e in colloqui individuali per gli studenti che lo richiedono. Molto interessante il numero di queste richieste che è arrivata a un totale di 2.313, a dimostrazione del desiderio dei ragazzi di avere un momento individuale di confronto e aiuto per le loro scelte. È inoltre attivo, al di fuori del progetto e rivolto a tutti, due volte la settimana, uno sportello orientativo di consulenza sul mondo della green economy e sulle figure professionali a essa legate, presso la sede di Città dei Mestieri di Milano.

 

di Paolo Giovanni Del Nero

(da CSRoggi Magazine, anno 3, n.2, Marzo 2018, pag. 24)

* Città dei Mestieri e delle Professioni di Milano, nata nel 2001 è promossa e sostenuta dai soci Città Metropolitana di Milano, Galdus cooperativa sociale, Regione Lombardia e dai partner: Accademia Teatro alla Scala, AIM, Fondazione Cologni, Museo della Scienza e Tecnologia di Milano, Ufficio Scolastico regionale, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Fa parte della rete internazionale Réseau Cités des Métiers.
www.cittadeimestieri.it
www.greenjobs.it

Share this Post!

0 Comment

Send a Comment

Your email address will not be published.