Perché il Governo non esamina l’Agenda ONU 2030?

Il punto del Direttore

 

Per proseguire un appunto proposto settimana scorsa.

Ne parlano ora. In tanti.

Il tema ambiente è sulle prime pagine dei giornali, si vedono filmati. La comunicazione sta prendendo sul serio il tema. L’Agenda ONU 2030, sul tema ambiente e rifiuti – soprattutto della plastica – è tra le notizie più ripetute, con accenni di allarmismo che ora non guastano.

Una domanda.

Essendo un fatto che coinvolge tutti – italiani, stranieri, immigrati di ogni natura – per quale ragione non sono stati annunciati finanziamenti sostanziosi per questa grande battaglia umana e culturale?

Piccole cronache e battibecchi sull’ignoranza di uno e sui muscoli dell’altro la fanno da padroni nel circo della politica.

Perché il Governo con un po’ di calma non esamina l’Agenda ONU 2030? La si valuta nell’impatto con il nostro Paese, si esaminano le misure più opportune, si prendono decisioni importanti da parte di stato, regioni, e comuni.

Ci siamo accorti che c’è poco tempo per rimediare e non basterà lo stellone italiano.

Una volta funzionava per la nazionale di calcio, oggi si vede che non è più così.

 

di Bruno Calchera

 

Share this Post!

0 Comment

Send a Comment

Your email address will not be published.