Ecco i premi assegnati quest’anno e le motivazioni.

High-Performing Non Profit Award

Fondazione CESVI (ex aequo)

Un esempio di profonda consapevolezza dell’importanza strategica della governance e un caso di decision-making coraggioso che si sono tradotti in un importante rinnovamento della leadership e degli organi direttivi per incorporare nuove e preziose competenze, arricchendo il DNA organizzativo con l’expertise di soggetti anche esterni alla cooperazione ma che possano aiutare CESVI a crescere ulteriormente e ad affrontare nelle migliori condizioni le proprie sfide future.

A ritirare il premio Gloria Zavatta, Presidente Fondazione CESVI

Good Sheperd International Foundation (ex aequo)

Un modello d’ispirazione, in termini di tenacia e lungimiranza nel conseguimento della propria mission, per lo straordinario commitment e la tensione al miglioramento espressi dalla leadership; la grande attenzione alla qualità della progettazione orientata ai risultati e partecipata con gli stakeholder attraverso lo strumento della Teoria del Cambiamento; e per l’investimento sulla capacity organizzativa, particolarmente sfidante in una realtà ramificata e faith-based.

A ritirare il premio Cristina Duranti, Director Good Sheperd International Foundation

Strategic Philanthropy Award – Cat. Filantropia istituzionale e imprese

Con i Bambini

L’operato di Con I Bambini Impresa Sociale, in qualità di Soggetto Attuatore del Fondo per il contrasto della povertà attuativa minorile promosso dalle Fondazioni di origine bancaria e dal Governo Italiano, rappresenta un modello di positiva innovazione filantropica per aver introdotto, in particolare nella gestione dei Bandi, l’elemento della valutazione dell’impatto sociale quale pilastro imprescindibile per la realizzazione delle attività progettuali.

A ritirare il premio Simona Rotondi, responsabile Attività Istituzionali Con i Bambini

Strategic Philanthropy Award – Cat. Fondazioni di Famiglia

Fondazione Golinelli

Un disegno filantropico illuminato caratterizzato da una visione di lungo periodo e dall’attenzione dedicata a tutelare negli anni la Fondazione. Il programma Opus 2065 rappresenta un modello visionario di grande ispirazione, un caso di pianificazione strategica cinquantennale che, facendo leva sullo strumento del trust, agirà come leva di continuità nel tempo per preservare e mettere a sistema azioni progettuali già avviate per il futuro dei giovani.

A ritirare il premio Marino Golinelli, Fondatore e presidente onorario Fondazione Golinelli

Menzione speciale “Cultura della Filantropia”

Buone Notizie – L’impresa del Bene

Un modello editoriale di grande ispirazione per stimolare un costruttivo dibattito attorno ai temi sociali rilevanti per l’Italia; una “sfida giornalistica controcorrente”, com’è stata definita dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha scelto di approfondire con positività e professionalità le migliori storie di impegno e di solidarietà del nostro Paese.

A ritirare il premio Elisabetta Soglio, Caporedattore Buone Notizie

Menzioni ad honorem

Prof. Franco Pannuti

L’operato del Prof. Franco Pannuti costituisce un modello di grande ispirazione considerate le grandi innovazioni maturate nell’assistenza, sociale e sanitaria, ai malati terminali di tumori e la straordinaria visione nel disegno filantropico di costituzione di Fondazione ANT.

A ritirare il premio Raffaella Pannuti, presidente Fondazione ANT

Prof. Franco Mandelli

L’operato del Prof. Franco Mandelli costituisce un modello di grande ispirazione considerate le grandi innovazioni maturate nella ricerca scientifica e nell’assistenza ai familiari e ai pazienti di leucemie, linfomi e mieloma, e la straordinaria visione nel disegno filantropico di costituzione di AIL.

A ritirare il premio Matilde Cani, responsabile AIL Milano

 

Share This