Fondazione Asphi pubblica il Bilancio Sociale 2018

E stato pubblicato il Bilancio Sociale 2018 della Fondazione ASPHI* che da 39 anni promuove l’inclusione delle persone disabili nei diversi settori della società, attraverso l’uso della tecnologia ICT (Information Communication Technology). Il valore fondante di ASPHI è quello che “la persona disabile è un cittadino a pieno titolo, con diritto di vivere ed operare nella società di tutti”.

Le attività principali si sviluppano per progetti: di ricerca, sviluppo e realizzazione, che sono ideati, promossi e condotti, sia in Italia che in Europa, direttamente da ASPHI o in partnership con strutture specialistiche per competenza. ASPHI nel 2018 ha interessato molte persone fornendo a 14.500 di esse almeno un servizio e a 118.000 di esse almeno una informazione. I progetti attualmente in corso sono una sessantina.

Il rapporto tra attività svolta e contributi è pari a 3,31.  Questo indicatore della capacità di ASPHI di “moltiplicare” le risorse viene definito moltiplicatore sociale.

*ASPHI compie quest’anno trentanove anni di attività: nel 1979 si svolge infatti a Bologna il primo corso di informatica per non vedenti, un’iniziativa rivoluzionaria, prima in Italia e con pochi precedenti nel mondo: da questa prima esperienza diretta nasce ASPHI. Le sue attività si ampliano progressivamente con ricerche sulle differenti disabilità: dopo quella visiva, quella motoria; quindi quella uditiva, quella cognitivo-mentale, fino al plurihandicap.  Oggi ci occupiamo anche di Disturbi Specifici dell’Apprendimento, di Autismo e di Anziani.

Tali attività comprendono i diversi aspetti della vita: dal lavoro (formazione iniziale, inserimento in azienda e aggiornamento professionale), all’inclusione scolastica, con attività per gli alunni ed i docenti; dall’autonomia personale alla riabilitazione, dalla comunicazione ed informazione, fino al tempo libero.

Molteplici sono infatti le attività nelle quali le tecnologie digitali possono dare un contributo significativo alla inclusione delle persone disabili: ASPHI aiuta i disabili ad utilizzare queste tecnologie per ridurre le proprie difficoltà, permettendo loro di accedere alla società e di diventare parte integrante ed integrata di un organismo produttivo.

ASPHI studia soluzioni per chi non vede, non parla, non sente, ma anche per i dislessici, per gli autistici e per gli anziani. Sono molte centinaia le persone che grazie ad ASPHI hanno migliorato il loro stato e stanno dando il loro contributo alla società come risorse produttive.

I nostri ambiti di attività sono:

  • Scuola
  • Lavoro
  • Fragilità/Anziani
  • Trasformazione digitale del 3° Settore
  • Accessibilità Informatica
  • Ricerca
  • Diffusione, Sensibilizzazione

Scarica il Bilancio sociale sul sito di ASPHI

Vai alla scheda Associazione di ASPHI

Share this Post!

0 Comment

Send a Comment

Your email address will not be published.