Equivoci e realismo

Il punto del Direttore

C’è attenzione crescente sulla Responsabilità Sociale. E c’è una evidente mobilitazione per le tematiche green. Oggi ci vuole chiarezza e vale la pena cercare interlocutori che possano avviare i cambiamenti.
Essi sono due: una nuova mentalità culturale personale, una innovazione sociale.
In secondo luogo occorre una modificazione di progetto, di decisioni istituzionali della politica attiva che fa le leggi.

L’analisi non basta per cambiare né la cultura né la realtà operativa.
È necessaria.
Indispensabile.
Visto il male, il rimedio da dove arriva? Qual è?
L’Agenda 2030 offe e indica obiettivi politici e sociali e anche culturali.
Non offre ricette prefabbricate che la politica deve attuare.
Le applicazioni che innovano comportano una mentalità, risorse economiche, leggi appropriate, modifiche sostanziali della vita sociale.

Il tema da dibattere è anche questo: si è disposti al cambiamento?
Non basta il desiderio, occorre sapere che quando si interverrà nella realtà, incidendo concretamente, emergeranno le resistenze a meno che esista una nuova cultura popolare unita e ben decisa a sacrifici e a ben operare.
Da una parte c’è la forza del desiderio teso all’unità culturale e dall’altra vive l’ostacolo individuale e di gruppi sociali poco sensibili ad avviare processi di sostenibilità.
Un governo come l’attuale teso a fare un’eterna campagna elettorale è mal disposto a dare scontenti sociali. Tende a cercare consenso.
Per cui sostiene parole idee e opera per piccoli cambiamenti ma non vuole grandi sconvolgimenti – che sono oggi indispensabili – con il rischio di perdere consenso attuale e futuro.
L’equivoco è pensare al rinnovamento fermandosi alla superficie del problema.

Oggi il pianeta ha bisogno di politiche coese.
Di unità di popoli.
Di decisioni di governi.

È questa la speranza che si accende nel malinconico quadro della politica italiana, europea e internazionale.

Bruno Calchera
Direttore Responsabile

Leggi tutti “Il punto del Direttore”

Share this Post!

0 Comment

Send a Comment

Your email address will not be published.