Despe, eccellenza italiana nel mondo per le demolizioni controllate

Non sono molte, in Italia, le realtà specializzate nelle attività di demolizione. Molto spesso, infatti, si parla di costruzione e rinnovamento, sottovalutando di conseguenza l’importanza di poter contare su un’azienda in grado di operare In contesti delicati, come appunto quelli legati allo smantellamento di edifici, in totale sicurezza e rispettando l’ambiente circostante. Un nome di punta. In questo segmento, è Despe Spa, eccellenza made in Italy – il suo headquarter si trova In via Leonardo da Vinci, 12/14 a Torre de’ Roveri, in provincia di Bergamo – che opera in misura importante anche oltre i confini nazionali facendosi conoscere e apprezzare per i suoi servizi nell’ambito dell’engineering Consulting, del decommissioning e delle bonifiche.

Numerosi i settori all’interno dei quali opera Despe. Qualche esempio? Il comparto delle infrastrutture, un settore in cui la difficoltà maggiore risiede il più delle volte nel contesto, nella logistica o nei tempi di esecuzione, che spesso sono delle vere e proprie corse contro il tempo. Despe agisce poi anche nel segmento del decommissioning nucleare, con l’obiettivo di minimizzare la produzione di rifiuti contaminati, demolire rifiuti decontaminati e contribuire a rendere il mondo più green. Per riuscire in queste operazioni Despe ha formato un gruppo di uomini specializzati che lavorano net nucleare.

Fanno parte del portfolio aziendale anche le demolizioni subacquee: l’azienda bergamasca ha costruito macchine, appunto, subacquee per il taglio al diamante, pinze e martelli in grado di demolire sotto il battente acqua, appoggiandosi a un team di sommozzatori altamente addestrati.

Focus su Ricerca e Sviluppo

Soluzioni intelligenti ad alto tasso hi-tech
Carta vincente di Despe è l’attenzione costante all’innovazione. Non a caso uno del fiori all’occhiello della realtà è il dipartimento interno di Ricerca & Sviluppo, che ha l’obiettivo di creare soluzioni sofisticate per ogni tipologia di intervento. Fra i suoi brevetti rientra, ad esempio, TopDownWay®, un sofisticato sistema per la demolizione intelligente dai grattacieli nato dall’esigenza, tipica delle metropoli, di crescere verticalmente sostituendo edifici energeticamente non efficienti a strutturalmente superati con grattacieli più alti, ecologici e antisismici. TopDownWay®, inaugurato a Lione, si rivela dunque la soluzione perfetta in quinto racchiude al suo interno tutto ciò che la demolizione produce (detriti, rumori, vibrazioni, polveri).

Il metodo “Cut & Drop”

Un altro metodo rivoluzionario, firmato da Despe  è “Cut & Drop”, sviluppato circa 10 anni fa in Giappone e utilizzato per la prima volta, a livello europeo, alla stazione ferroviaria Part Dieu a Lione, dove un edificio di 15 mila metri cubi, alto 25 metri, del peso di 2 mila tonnellate, è letteralmente sparito, silenziosamente, come lentamente Inghiottito dal terreno stesso su cui era appoggiato.

Un modello europeo per il settore

“L’obiettivo è quello di diventare punto di riferimento europeo per le operazioni speciali, proprio come è già successo a Lione per con il Cut S Drop, sofisticato sistema mai utilizzato prima in Europa, e allo stesso tempo esportare nel mondo e diffondere i nostri sistemi brevettati come il TopDownWay® ,già utilizzato In Francia e in Scozia”. Sono queste le parole di Stefano Panseri che, per il futuro, ha in serbo un programma aziendale orientato verso una continua espansione delle proprie soluzioni all’avanguardia all’estero, andando così ad ampliare il numero di Paesi coni quali Despe ha già stretto collaborazioni importanti.

Guarda la scheda azienda di Despe

(da “Speciale Best Factory Award” in Corriere – Dorso Milano del 26 novembre 2018)

Share this Post!

0 Comment

Send a Comment

Your email address will not be published.