Cravatte Marinella made in carcere

Le detenute di Pozzuoli realizzano cravatte firmate Marinella.

Per capire come abbia preso forma questo incontro così inconsueto, bisognerà andare proprio a Pozzuoli, nell’area metropolitana del capoluogo partenopeo, dove sarà firmato, alla presenza del Guardasigilli Andrea Orlando, un protocollo di intesa tra Ministero della Giustizia, Regione Campania, Ordine dei commercialisti di Napoli e lo storico marchio della sartoria italiana: sancirà la partenza a pieno regime di un’iniziativa alla quali si lavora già in via sperimentale, da circa sei mesi.

Il progetto si inserisce nella prospettiva della valorizzazione del lavoro penitenziario, uno dei temi affrontati dagli Stati generali dell’esecuzione penale, voluti proprio dal ministro Orlando.

Leggi il pezzo di Giuseppe Latour – Il sole 24 ore – 15 dicembre 2017

(da Anima per il Sociale nei valori d’Impresa Newsletter del 15 dicembre 2017)

Share this Post!

0 Comment

Send a Comment

Your email address will not be published.