Copiare non è peccato

L’uomo della strada

 

Credo che tutti noi, ai tempi della scuola, siamo stati ossessionati da una minaccia: “guai a voi se vi “becco” a copiare”. E’ vero che tutti siamo quasi sempre riusciti a trovare il modo di ”arrangiarci” e di procurarci quell’aiutino che a volte risolveva le situazione. Ma tant’è il senso di colpa ci rimaneva. Vergognati, hai copiato.

Io adesso voglio lanciare un grido forte e chiaro “copiare fa bene. Copiare non è peccato.”

Certo, si tratta di saperlo fare bene. E cioè non limitarsi ad un banale esercizio di copia-incolla, ma di prendere ispirazione e poi usare la testa.

Tutti sappiamo che le più importanti scoperte, nei vari campi, sono nate dall’osservazione di qualche cosa che già esisteva. Si trattava di copiare, ma poi aggiungere quel “quid” che lo faceva diventare una innovazione.

Questo per dire che è molto importante fare opera di divulgazione delle cose positive con cui si viene in contatto, renderle disponibili, perché possono far scoccare la giusta scintilla anche in qualcun altro.

Ecco perché, noi di CSRoggi, non si stanchiamo di raccontare, attraverso i nostri mezzi di comunicazione,  quanto di buono succede nel mondo della CSR. Le buone cose legate alla Sostenibilità che aziende, persone, istituzioni fanno, possono diventare dei buoni esempi da imitare, delle buone idee da sviluppare, delle cose giuste da copiare.

E quindi, copiate, gente. Copiate!

di Ugo Canonici

 

(foto: star.it)

Share this Post!

0 Comment

Send a Comment

Your email address will not be published.