Lo sviluppo sostenibile passa anche attraverso l’analisi del diritto, riconosciuto a tutte le persone, per una alimentazione adeguata.

Mariagrazia Alabrese, ricercatrice in diritto agrario all’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, si interroga – attraverso le sue ricerche – per capire se e come riconoscere alle generazioni future il diritto al cibo, partendo dallo studio del diritto.

Attraverso quali strumenti, che il diritto offre, è possibile assicurare un cibo adeguato a persone delle quali non si conoscono le necessità nutrizionali e le preferenze alimentari? Mariagrazia Alabrese riflette anche sui possibili principi normativi sui quali fondare la realizzazione dei bisogni e delle aspirazioni delle generazioni presenti, senza compromettere i bisogni e le aspirazioni di quelle che verranno.

Share This