L’Associazione per il Bambino Nefropatico nasce nel 1978 grazie ad un ristretto gruppo di personalità del mondo economico e sanitario milanese che desideravano ovviare alla mancanza di un servizio di Nefrologia e Dialisi Pediatrica nella Milano moderna.

L’Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi Pediatrica è stata ideata e creata a misura di bambino.

Sin dalla sua nascita nel 1978 ha svolto un’intensa attività clinica a favore dei bambini con malattie renali. Negli ultimi 5 anni, sono state eseguite in media, ogni anno, oltre 3.800 visite nefrologiche, oltre 3.100 sedute di dialisi extracorporea, oltre 6.000 sedute di dialisi peritoneale, 320 ricoveri in day-hospital e 200 ricoveri di degenza ordinaria. Hanno ricevuto un trapianto renale mediamente 12 bambini ogni anno e, a tutt’oggi, i bambini trapiantati e seguiti dall’Unità Operativa, sono 133.
ABN ottiene il riconoscimento giuridico dalla Regione Lombardia nel 1990 e diventa ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) nel 1998.
Conta ad oggi oltre 7.000 sostenitori che con le loro offerte contribuiscono in maniera determinante al raggiungimento degli scopi prefissati.