AIESEC è la più grande organizzazione internazionale gestita da studenti universitari che, che dal 1948, si impegna a sviluppare il potenziale umano dei giovani promuovendo opportunità di mobilità internazionale in attualmente 126 paesi.

Attraverso i suoi progetti di volontariato all’estero, AIESEC collabora con l’ONU per il raggiungimento dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile, oggetto dell’Agenda 2030 approvata dalle Nazioni Unite nel 2015.

 Parola chiave all’interno della sua mission è la leadership. In AIESEC, un leader ha quattro caratteristiche: essere capace di fronteggiare i problemi e offrire soluzioni, riuscire, attraverso parole ed azioni, a contribuire allo sviluppo degli altri, essere consapevoli di sé stessi, e sentirsi coinvolti nelle dinamiche globali. In questo modo ognuno riesce ad avere una visione completa di sé stessi e degli altri, collaborando a cambiare il mondo. Crediamo nel potenziale dei giovani.

Per far sì che ciò avvenga, AIESEC Italia realizza esperienze di mobilità internazionale, sia sul territorio italiano, sia all’estero per i ragazzi italiani. Nello specifico, in Italia AIESEC organizza progetti di volontariato dalle 6 alle 8 settimane, offrendo la possibilità a volontari internazionali di essere inseriti all’interno di scuole, enti, ONG e aprire un confronto multiculturale.

 EduChange è il contributo di AIESEC Italia al raggiungimento del #4 Global Goal prefissato dalle Nazioni Unite- Istruzione di qualità- e ha trovato un pieno appoggio anche da parte del MIUR che dal 2014 ha deciso di sostenere il progetto attraverso una circolare indirizzata alle scuole di tutto il territorio italiano.

Il progetto, consiste nel creare un ambiente interculturale nelle scuole, grazie alla presenza di un volontario proveniente dall’estero che, per sei settimane, grazie a una conoscenza approfondita della lingua inglese, permette non solo di allenare l’orecchio degli studenti, dai più piccoli ai più grandi, ma anche di creare un diretto confronto con culture differenti e diversi stili di vita.

Il volontario si integra perfettamente nell’attività didattica già prevista dai docenti, arricchendola, semmai, attraverso la programmazione di training e workshop sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile ONU.

Nell’anno associativo 2017/2018, AIESEC Italia ha permesso a 661 ragazzi italiani di vivere un’esperienza di volontariato e scoprire una nuova cultura; 1331 volontari internazionali sono invece arrivati in Italia per portare un’atmosfera di cambiamento e multiculturalità nelle differenti sedi locali; 179 sono invece i ragazzi che hanno avuto la possibilità di vivere un’esperienza professionale all’estero. Dunque, con un totale di 2179 scambi internazionali realizzati, AIESEC Italia si avvicina alla chiusura dell’anno associativo (prevista per il 31 luglio) con una crescita già del 10% rispetto all’anno precedente.

Per scoprire come la tua azienda può supportare AIESEC nel raggiungimento della sua missione, visita il sito aiesec.it o scrivi all’indirizzo info@aiesec.it

 

Maggiori informazioni sul sito istituzionale di AIESEC Italia

Post correlati