Milano, 18 novembre 2021 – Fare impresa non vuol dire solo trarre profitto economico ma anche impegnarsi per raggiungere obiettivi di carattere etico e sociale, costruendo un business dal volto umano, stringendo partnership con enti e associazioni che operano a favore di temi sociali, etici e ambientali e soprattutto promuovendo iniziative rivolte al benessere delle persone.

Proprio come il progetto “Benessere in scena” che ha permesso a GUNA Spa, azienda italiana leader nella produzione di farmaci di origine biologico-naturale, di ricevere il prestigioso Premio “Etica nel Sociale e nel Lavoro”, conferito durante il Festival dell’Etica 2021 organizzato a Milano dall’Associazione Culturale Plana presso ADI Design Museum, con il patrocinio del Comune di Milano e di Regione Lombardia.

Questa la motivazione letta alla platea dei presenti durante la cerimonia di premiazione: “Per il progetto Benessere in scena realizzato in collaborazione con il Teatro alla Scala. Un’attività culturale finalizzata a valorizzare la salute e il benessere negli esseri umani nel loro rapporto di fruizione con l’atto artistico”.

A ritirare il premio: Alessandro Pizzoccaro, Presidente di GUNA, con la presenza di Lanfranco Li Cauli, Direttore Marketing e Fund Raising della Fondazione Teatro alla Scala.

Siamo molto onorati di questo ennesimo, ma forse più importante, riconoscimento che premia un’azienda impegnata fin dalla sua nascita, nel 1983, a conseguire obiettivi etici e di sostenibilità incentivando la cultura del benessere sociale, del rispetto tra le persone e dell’ambiente che ci circonda”, ha dichiarato Alessandro Pizzoccaro, Presidente di GUNA.

Il progetto Benessere in scena ha l’obiettivo di divulgare quanto emerso da un numero crescente di evidenze scientifiche, raccolte anche nel rapporto dell’OMS: “Quali sono le evidenze sul ruolo delle arti nel miglioramento della salute e del benessere?”. Non è solo la “pratica” dell’arte a migliorare la qualità della vita, bensì anche la sua semplice fruizione: le più recenti ricerche scientifiche dimostrano infatti che essa riduce significativamente il nostro stato di stress, incidendo quindi positivamente sulla nostra salute, inducendo stati d’animo che favoriscono un approccio sereno e sicuro alle sfide di ogni giorno, e aiutano a combattere la depressione, normalizzando il battito cardiaco, la pressione e i livelli di cortisolo e stimolano la produzione – appunto – di “ormoni del benessere”.

Grazie al progetto, presso il Teatro alla Scala negli ultimi 3 anni sono stati organizzati, prima della messa in scena di diversi balletti, degli incontri aperti al pubblico per discutere di questi appassionanti argomenti, con artisti, medici, divulgatori e specialisti, anche in collaborazione con ricercatori del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Il Premio “Etica nel Sociale e nel Lavoro” del Festival Etico 2021 si va ad aggiungere ai circa trenta riconoscimenti precedenti che all’Azienda sono stati attribuiti dal 2009 a oggi da importanti istituzioni, tutti accomunati dalla matrice etica e sociale: dall’Ethic Award 2009 per un futuro sostenibile al Sodalitas Social Award 2010 per la pace e la non violenza, dallo European CSR Award 2013 all’Award VedoGreen 2014 per l’eccellenza verde nell’innovazione, dal Premio C.S.R. 2017 del TopLegal Corporate Counsel Award al Premio Eccellenza Industriale del 2018, dal Premio Etico/Ethical 2019, al Visvamitra International Awards of Excellence 2019, per premiare chi favorisce attivamente l’evoluzione della società in cui si trova a operare. Solo per citarne alcuni.

 

Nella foto: Giorgio Caporaso, Architetto; Alessandro Pizzoccaro, Presidente Guna; Sergio Costa, Presidente Associazione culturale Plana; Lanfranco Li Cauli, Direttore Marketing Fondazione Teatro alla Scala.

 

 

Share This