Piccoli gesti crescono

L’uomo della strada

Sfogliando un giornale, oggi, mi sono imbattuto in questo annuncio: “Facendo una donazione, attraverso Patagonia Action Works, a un’associazione ambientalista che lotta per trovare soluzioni alla crisi ambientale, Patagonia raddoppierà l’importo di ciascuna donazione, euro per euro. Gli utenti avranno la possibilità di supportare chi protegge l’ambiente con una donazione personalizzata a nome di una persona cara.” E seguivano i dettagli operativi.

La cosa mi ha riportato alla mente altre notizie che mi è capitato di leggere in questi ultimi tempi.

Lo vediamo tutti che “in questi ultimi tempi” si sente parlare sempre più spesso di Sostenibilità. Su tanti giornali, su riviste specializzate, e anche in televisione (e non di rado nelle pubblicità) vengono sottolineate operazioni che hanno l’obiettivo di trasformare attività che non si preoccupavano dell’ambiente, in prodotti e comportamenti che possono tranquillamente trovare collocazione in uno dei 17 Obiettivi per la Sostenibilità Ambientale che sono stati individuati e segnalati dall’ONU.

C’è da dire che grandi aziende sembra che stiano imboccando le strade giuste. E anche gli Stati e i Governi mettono nero su bianco ipotesi e piani di investimenti che vadano nella direzione da tanti auspicata.

Ma quello che mi colpisce sono i tanti piccoli gesti che vengono segnalati.

Piccole aziende, piccole organizzazioni e addirittura singole persone hanno raccolto il messaggio e si comportano di conseguenza.

Qualche esempio?

  • Questa estate il titolare di uno stabilimento balneare invitava i suoi ospiti a raccogliere i mozziconi di sigaretta in un grosso boccale. Per ogni “pieno” consegnato offriva un boccale di birra (in un altro boccale, evidentemente!).
  • Per combattere l’inquinamento prodotto dalla plastica dispersa nell’ambiente, alle riunioni del Consiglio Comunale di un paesello sono state eliminate, dai banchi dell’assemblea, le bottigliette d’acqua di plastica, sostituite da tradizionali bottiglie di vetro.
  • E non vogliamo ricordare le borracce che hanno preso il posto delle bottigliette di plastica negli zainetti di un mare di studenti?

Potremmo andare avanti per molto con i tanti “piccoli gesti”.

Ognuno incontrando comportamenti virtuosi li saprà riconoscere.

E credo che, insieme con me, osservando che questi piccoli gesti crescono, se ne vorrà compiacere. Perché solo unendo le forze di tutti, grandi e piccoli, tutti insieme, potremo raggiungere i risultati che non possiamo permetterci di mancare.

Ugo Canonici

Leggi tutti i “L’Uomo della strada”

Share this Post!

0 Comment

Send a Comment

Your email address will not be published.