Ultime news

Resta sempre aggiornato

Con il supporto di:

altis
LA NOTA

SUPERARE LA CRISI ATTRAVERSO LA C.S.R.

I volti della crisi sono molti. E non è il caso qui fare un’ulteriore analisi delle cause, generali e particolari.

Ma la crisi economica ha intaccato soprattutto alcuni principi e metodi del vivere, alcuni valori, che una volta perduti, si fatica a riprendere il cammino, si fatica sempre più grande a trovare fiducia e speranza.

Ma c’è una crisi dell’economia vicino a noi che tocca proprio la produzione della ricchezza.

E un paese che non cresce è destinato a dipendere da altri.

C’è confusione!  C’è disorientamento! Non si capisce la strada per avviare una nuova avventura positiva che generi più sicurezza, più stabilità, una vera sostenibilità nel tempo.

La stessa tecnologia che velocemente dava risposte a domande, che solo anni fa richiedevano risposte con tempistiche anche prolungate, oggi introduce elementi di destabilizzazione, soprattutto nella valutazione del ruolo del tempo.

Processi che richiedevano programmazione e tempistica oggi sono quasi dimenticati.

Il tempo, che la tecnologia ha azzerato, non è più misurabile.

Le variabili economiche infine impediscono la valutazione di processi, di previsione.

La lenta burocrazia, che deve controllare tutto, la scarsa efficacia della giustizia amministrativa, la politica che trova sempre meno risorse, una malavita cresciuta nel tempo e infiltrata nei meandri della società, accrescono la paura e l’incertezza.

Un complesso di impedimenti che bloccano e non fanno ripartire.

La C.S.R. quali condizioni pone per una ripresa generale? Offre suggerimenti per un contrattacco positivo del vivere sociale ed economico? Quali metodi suggerisce?

 

Riprendiamo alcuni concetti tratti dall’articolo di Mario Molteni su “Impresa progetto” del 2015 dal titolo “Concezioni d’impresa in competizione”.

  • Il primo suggerimento è un “vigore di rinnovamento concettuale” che sa cogliere le grandi teorie dei maestri dell’economia mondiale. Sembra una indicazione astratta, ma non lo è.

La C.S.R. per sua natura coglie gli aspetti positivi che provengono da coloro che si sono soffermati sulla situazione sociale ed economica e hanno avuto il modo, il tempo e le risorse per fare analisi con la prospettiva di dare suggerimenti. Non hanno fatto indagini e basta. Hanno operato nella ricerca per cogliere gli elementi positivi e negativi.

Il rinnovamento della concezione è un parametro del pensiero innanzi tutto. Non si improvvisa lo sviluppo, ma si stabiliscono con precisione i processi e con vigore si leggono i dati provenienti dalla realtà dei fatti.

Un aiuto che proviene dall’esterno è sempre un beneficio da cogliere se sono noti coloro che lo hanno formulato.

  • Il secondo suggerimento è dato dalla necessità di cogliere e insistere sulla bellezza e sulla convenienza di un ‘modo armonico’ di fare impresa, perché solo da una attrattiva può scaturire un nuovo impeto etico. Vi sono due parole come bellezza e attrattiva che normalmente non fanno parte del vocabolario economico.

Pensare ad esempio alla Pubblica Amministrazione e abbinare queste due parole per una verifica  e un riscontro di un impossibile collegamento.

Il tema dell’ambiente è un esempio di questa impossibile coniugazione.

Non si tratta di migliorare il territorio, ma di operare con la lungimiranza della C.S.R.

Il tema dei rifiuti nell’ambiente, ad esempio, coglie insieme privato e pubblico. (…)

 (Leggi tutto)

 

                                                                                              Bruno Calchera
                                                                                              Direttore di CSRoggi

Scopri di più

Mission

Per diffondere la cultura, la conoscenza e le informazioni sulla Responsabilità Sociale di Impresa e la Sostenibilità
Scopri di più

Biblioteca

All'interno del sito trovi anche una selezione di libri pensata per te, per saperne di più sulla Corporate Social Responsibility

Hai bisogno di altre informazioni?

Partner

cleis_logo
refe
Attendere prego..

Iscriviti alla nostra Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail, cognome e nome: ogni settimana sarai il primo a conoscere le novità del mondo della CSR.